LA PRIMA VISITA SPECIALISTICA

E’ il momento fondamentale nella relazione tra paziente e chirurgo. Al di là della clinica più accademica, quindi della valutazione più approfondita del proprio caso, è l’aspetto umano che non deve essere tralasciato. Il dialogo tra chirurgo e paziente riguardo le aspettative da poter realizzare a seconda del caso,  deve essere il più chiaro possibile.

La chirurgia è un po’ come un lungo viaggio da affrontare, ed il chirurgo è lì per accompagnare i propri pazienti e sorvegliare  che tutto si svolga nel migliore dei modi. Bisogna aver chiare le tappe e le direzioni da prendere così da evitare i rischi e poter gestire al meglio le eventuali complicanze.

È importante essere sinceri e sentirsi a proprio agio per poter parlare liberamente con il chirurgo.

La prima visita è anche fondamentale per poter fornire un preventivo chiaro e dettagliato della spesa da  affrontare. Il preventivo è sempre adeguato al proprio caso clinico e quindi al relativo trattamento chirurgico.

LA PREPARAZIONE ALL’INTERVENTO

Dopo la valutazione sullo stato generale di salute e dei pregressi  clinici del paziente, il chirurgo richiede una serie di accertamenti clinico-strumentali o ulteriori visite specialistiche prima della data dell’intervento.

Sebbene un po’ imbarazzante, ma nel pieno rispetto delle Leggi sulla Privacy, il chirurgo dovrà fotografare l’area corporea da trattare. Questo consente al chirurgo di valutare anche in un secondo momento dalla prima visita specialistica, le necessità  ed i gesti chirurgici più efficaci da utilizzare  per correggere quel tipo di difetto o imperfezione.

Il chirurgo, a seconda degli interventi e del tipo di anestesia, consiglierà il paziente sul tipo di comportamento da mantenere nel periodo preoperatorio.

Quando è previsto l’uso di dispositivi quali guaine contenitive, reggiseni, fasciature elastiche preformate, il chirurgo informa il paziente e lo aiuta a scegliere il tipo e la misura più corretta così da poterli avere disponibili il giorno dell’intervento ed indossare nell’immediato post-operatorio.

IL PERIODO POST-OPERATORIO

Terminato l’intervento, si dovranno seguire le prescrizioni terapeutiche e comportamentali consigliate per avere un ritorno al normale stile di vita nella maniera più breve ed indolore possibile.

Le medicazioni ed i controlli saranno fissati nei giorni successivi in base alle esigenze del paziente ma anche del corretto andamento della guarigione.

Translate »