Privacy Policy
Mastopessi
4 Maggio 2017
Mastoplastica additiva
2 Maggio 2017

Mastoplstica Riduttiva

E’ l’intervento di scelta per quelle persone che si ritrovano un seno eccessivamente pesante ed ingombrante. Spesso risulta essere ptosato cioè sceso oltre a creare frequentemente dei disturbi alla colonna vertebrale ed alla postura. Si presenta quindi la necessità di doverlo ridurre di volume.

Non solo, ma ci sarà un totale rimodellamento mammario, infatti frequentemente è necessario ridurre il complesso areola capezzolo e riportarlo più in alto oltre a rimodellare il volume.

L’INTERVENTO

Le tecniche chirurgiche sono differenti in base alle dimensioni ed alla ptosi della mammella. Durante la visita specialistica sarà molto importante comprendere le possibilità che esistono per il proprio caso per raggiungere un risultato ottimale per le proprie esigenze. I drenaggi vengono normalmente levati al primo giorno. Subito dopo l’intervento si indosserà un reggiseno contenitivo che andrà utilizzato per circa un mese.

Anestesia

Generalmente si effettua in anestesia generale; con degenza di una notte.

Le cicatrici

In base alla quantità di volume da ridurre ed al grado di ptosi (discesa del seno) le cicatrici risultanti saranno più onerose. In linea indicativa, si presenteranno come qui di seguito elencato:

PERIAREOLARE

Eseguita attorno all’areola, poco percettibile in quanto esiste un sostanziale distacco tra colore della cute e dell’areola. Si esegue in caso di piccole riduzioni e piccole pessi (reinnalzamento).

PERIAREOLARE PIU’ VERTICALE

Eseguita attorno all’areola ed estesa verticalmente nel meridiano mammario centrale al di sotto dell’areola fino al solco sottomammario. Viene impegata per riduzioni medio-grandi di volume mammario e per gradi moderati di ptosi.

PERIAREOLARE PIU’ VERTICALE PIU’ PICCOLA ORIZZONTALE (O A ‘L)

Come le precedenti ma con l’elemento orizzontale che decorre nascosto lungo la parte esterna del solco sottomammario. Si utilizza per casi medio-gravi di ptosi e con medio-grandi quantità di volume da eliminare.

PERIAREOLARE PIU’ VERTICALE PIU’ O ORIZZONTALE (O A ‘T)

Come le precedenti ma con l’elemento orizzontale che decorre nascosto lungo tutto solco sottomammario. Si utilizza per casi severi di ptosi e con grandi quantità di volume da eliminare.

POST INTERVENTO E DURATA DEI RISULTATI

Dopo circa cinque giorni, si esegue una medicazione. Dopo circa due settimane vengono tolti tutti i punti di sutura. Il reggiseno contenitivo andrà mantenuto per circa un mese ed il gonfiore si attenua in alcune settimane; il rientro alle normali attività è possibile dopo alcuni giorni.

Il risultato sarà duraturo, dipenderà dall’elasticità dei tessuti.


Possibili rischi e complicanze

Indipendentemente dai comuni rischi (anestesia, ematomi, sieromi, infezione, alterazioni della sensibilità della pelle, diastasi delle suture) presenti in qualsiasi chirurgia, molto dipenderà dalla qualità di cicatrizzazione del singolo individuo.

Translate »